casette_sul_porto_01.jpgUn mare da urlo, vip, quiete. Case con vista sul porto senza scalini faticosi o arroccate fra scogliere e profumi. E ancora barche, botteghe e trattorie. I suoi fondali sono dei più belli del Mediterraneo, e il paesaggio tra Cala Feola e Cala Fonte, con la spiaggia di Lucia Rosa o Chiaia di Luna, ha una natura a cinque stelle.
Clima giusto, inquinamento zero, wild quanto basta. Ponza non ha mezze misure: o la si ama o la si odia, perché è scontrosa, bellissima e mai prevedibile. Se monta il mare gli aliscafi non partono e si resta bloccati sull’isola; si cammina a piedi tra scale e vicoli. Nonostante queste premesse Ponza è da sempre meta di un turismo piuttosto chic: accoglie celebrities nostrane, habitué quali Bruno Vespa, Gigi Proietti, Luca di Montezemolo, Anna Fendi, Giovanni Malagò, che scelgono questo lembo di terra per abbandonare le cose di tutti i giorni e ritrovare l’armonia tra mare e natura.

piroscafosantalucia.jpgA volte, i miracoli accadono! Dopo 65 anni del tragico siluramento del piroscafo "Santa Lucia" è stato rintracciato l'unico superstite, ancora in vita,  del quale si ignorava completamente l'esistenza.

Si tratta dell'ex carabiniere Vincenzo Moretti, un arzillo vecchietto di 88 anni, che, per 65, si era chiuso nel riserbo più assoluto, preferendo dimenticare quel tragico evento di cui era rimasto vittima a soli 23 anni, il 24 luglio 1943. Lui, Regio Carabiniere, appartenente al presidio di stanza a Ponza, imbarcatosi sul Santa Lucia, con altri 14 commilitoni, usufruendo lella "licenza agricola" che, all'epoca, si concedeva ai militari per consentir loro di aiutare i familiari nella raccolta del grano.

Pagina 4 di 4

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella sezione Cookie dell'informativa sul trattamento dati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.